Attività What is the Web World

Gli obiettivi del Progetto What is the Web World

Il Progetto W. is the W. W. (What is the Web World) ha come principale scopo quello di rispondere alle richieste di aiuto da parte delle famiglie, sia in termini relazionali che di responsabilità educative. Il Progetto prende in esame le tematiche sociali e relazionali collegate all'uso del Web che coinvolgono le fasce fragili dei ragazzi preadolescenti e adolescenti.
Impiegando esperti di sociologia e psicologia, il What is the Web World tenta pure di ricomporre gli equilibri scolastici e familiari colpiti al loro interno da fenomeni di solitudine e fragilità.

 

Le azioni progettuali definite da What is the Web World

Per raggiungere i suoi obiettivi, What is the Web World promuove e sviluppa una rete di servizi vicini alla famiglia, che mette in comunicazione le diverse realtà operanti nel settore.
Le azioni progettuali W. is the W. W. puntano a sensibilizzare i giovani a un uso più consapevole di Internet e dei suoi applicativi. Il disegno prevede la costituzione di corsi formativi e di informazione, rivolti non solo ai ragazzi in età scolare, ma anche alle loro famiglie. Tema degli incontri: i rischi connessi alla navigazione e gli atteggiamenti che all’interno della rete Web e dei social media possono nuocere e/o offendere la persona.
Nei casi di soggetti coinvolti in episodi di cyberbullismo, sexting, cutting e/o challengeWhat is the Web World si spinge oltre, fornendo sostegno ai ragazzi e ai nuclei familiari vittime di queste nuove forme di violenza.

 

Quali attività svolge il Progetto W. is the W. W.?

What is the Web World sviluppa e attiva numerosi laboratori, volti a stimolare la socialità dei ragazzi e degli adulti coinvolti. Nello specifico le attività previste dal Progetto sono:

  • Sostegno alla genitorialità
  • Promozione delle attività scolastiche in ambiti di "disagio sociale”
  • Informazione, produzione e diffusione di materiali informativi
  • Consulenza agli adolescenti per accompagnarli nei percorsi di scelta di vita
  • Diffusione degli applicativi a un supporto definibile Family Internet Security
  • Sportello per il dialogo e il supporto psico-sociale
  • Sportello “Mediazione Familiare
  • Creazione e diffusione delle Linee Guida, a livello locale, nazionale ed internazionale
35

ATTIVITÀ


Convegni, seminari e corsi formativi rivolti ai giovani, per un uso responsabile della Rete Internet.
500

STUDENTI


Adolescenti e preadolescenti da 10 scuole siciliane, delle provincie di Trapani, Palermo e Siracusa.
300

GENITORI


Il progetto coinvolge anche le famiglie, offrendo linee guida, consigli e precauzioni sull'uso della Rete.
150

DOCENTI


I corsi di formazione al Web sono rivolti anche agli insegnanti delle scuole coinvolte nel progetto.